Crisi: Bersani, ritorno alla lira? Un affare solo per i nostri ricchi


Pierluigi Bersani

(ASCA) - Roma, 3 lug - Qual e' l'alternativa alla politica di rigore accompagnato pero' a misure progressive per la crescita? Le misure che si sono affacciate a livello europeo al vertice di Bruxelles? E' l'interrogativo che ha posto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani che in un wb talk organizzato da Youdem.tv, ha spiegato il rischio di aprire a soluzioni estreme ed isolazioniste che porterebbe alla catastrofe economica e sociale. ''L'alternativa cos'e'? Che ci riprendiamo la lira? C'e' qualcuno -ha detto Bersani- che sostiene questo. Va fatto sapere che se domani tornassimo alla lira l'effetto sarebbe un arricchimento micidiale di chi ha portato soldi fuori dal Paese e lasciando i debiti a casa. Ma insieme ci sarebbe un impoverimento micidiale per tutta la gente normale che per andare a prendersi un caffe' dovrebbe uscira con un chilo di lire in tasca. Siccome questa non puo' essere l'alternativa, dobbiamo lavorare per l'altra (soluzione) che non e' priva di problemi, di rischi e di esigenze di disciplina per noi, pero' e' una prospettiva che mette in sicurezza il futuro delle nuove generazioni''.

Fonte: Asca.it